Le ossessioni sono idee, pensieri, immagini o impulsi che si presentano in modo ripetitivo e frequente alla mente di chi le sperimenta e al di fuori del suo controllo. Spesso sono vissute come disturbanti e intrusive, e sono giudicate come prive di senso e infondate.

I temi più frequenti delle ossessioni sono: paura di contaminazione (per es. venire infettati quando si tocca qualcuno); dubbi ricorsivi e insistenti (per es. “Avrò lasciato aperto il gas?”); timori di essere responsabile di eventi negativi (per es. “Avrò causato un incidente d’auto?”); tendenza alla pulizia e all’ordine maniacale (lotta senza quartiere a sporco e disordine); impulsi aggressivi e violenti (per es. aggressioni o insulti, anche solo teorici verso altre persone); tematiche religiose; rimuginio.

Le compulsioni sono comportamenti (per es. mettere in ordine, lavarsi le mani, controllare le cose) o azioni mentali (per es. contare, pregare, ripetere mentalmente alcune parole o formule) ripetitivi, rigidi e stereotipati, percepiti come inevitabili – la persona sente di non poter fare a meno di metterli in atto, come se una forza interna, incontrastabile, la obbligasse a portarli avanti – il cui obiettivo è prevenire o ridurre l’ansia connessi a un determinato elemento.

 

Qualche domanda per valutare se soffrite di ossessioni:

Qualche domanda per valutare se soffrite di compulsioni: