Con la diffusione di Internet è emerso un nuovo modo di fare psicoterapia e consulenza psicologica, che si serve di Internet e dei vari mezzi tecnologici di comunicazione sempre più utilizzati dall’utenza [Skype, FaceTime, videochat su Messenger, WhatsApp o Viber, ecc.], andando a costituire una forma di consulenza psicologica che gli anglosassoni definiscono Internet Based Therapy: terapia basata su Internet.

A seconda delle situazioni, delle necessità dell’utente e degli obiettivi clinici del lavoro terapeutico, si decide se procedere con un sessioni unicamente online oppure se pianificare, quando possibile, anche alcuni incontri vis-a-vis.

La durata degli incontri online è identica a quella delle sessioni vis-a-vis: circa 50 minuti.
La consulenza online, al pari degli incontri in studio, è una prestazione sanitaria, dunque prevede fattura a fine mese ed è detraibile fiscalmente.